Paralax Flat Theme
loading
Tel. +39 0173 362294 | info@adrianovini.it       ITA | ENG
Vignaioli di San Rocco Seno d'Elvio - Alba (CN) - Italia

Nel cuore della Langa, nella frazione di San Rocco Seno d’Elvio, l’azienda agricola Adriano Marco e Vittorio, produce vini specchio del proprio territorio. L’azienda, di famiglia da generazioni, coltiva e vinifica solo uve di sua proprietà. La tradizione vitivinicola di famiglia, risale agli inizi del 1900, quando il nonno Giuseppe, mezzadro, iniziò la coltivazione della vite. Continuò con il figlio Aldo, col quale acquistarono una piccola azienda ed insieme misero a dimora le nuove viti. A loro volta i nipoti Marco e Vittorio, coltivarono l’amore per la loro terra e i suoi frutti, facendo crescere l’azienda, vinificando e imbottigliando la propria uva. Attualmente l’azienda ha una superficie vitata di 23 ettari coltivati a NEBBIOLO da BARBARESCO, BARBERA D’ALBA, DOLCETTO D’ALBA, FREISA, SAUVIGNON e MOSCATO.

I Vini e i Prodotti
Produciamo vino con grande passione, attenti alla qualità, al gusto, alle caratteristiche del vitigno e del territorio sul quale cresce. Mettiamo tutti questi valori e molti altri nel nostro vino, che ci ricambia con continue emozioni.
Ardì Vino bianco
Ardì Vino biancoBianchi
Basaricò Langhe Doc Sauvignon
Basaricò Langhe Doc SauvignonBianchi
Dolcetto d'Alba Doc
Dolcetto d'Alba DocRossi
Barbera d'Alba Doc
Barbera d'Alba DocRossi
Barbera d'Alba Doc Superiore
Barbera d'Alba Doc SuperioreRossi
Langhe Doc Freisa
Langhe Doc FreisaRossi
Langhe Doc Nebbiolo
Langhe Doc NebbioloRossi
Barbaresco Docg Sanadaive
Barbaresco Docg SanadaiveRossi
Barbaresco Docg Basarin
Barbaresco Docg BasarinRossi
Barbaresco Docg Basarin Riserva
Barbaresco Docg Basarin RiservaRossi
Moscato d'Asti Docg
Moscato d'Asti DocgDolci
Grappa di Moscato
Grappa di MoscatoGrappe
Grappa di Barbaresco
Grappa di BarbarescoGrappe
Chinato Vino Aromatizzato
Chinato Vino AromatizzatoAromatizzato
Cugnà
CugnàProdotti
Barbaresco Magnum
Barbaresco MagnumRossi
Nocciola " Tonda Gentile Trilobata" intera in guscio
Nocciola " Tonda Gentile Trilobata" intera in guscioProdotti
Nocciola " Tonda Gentile Trilobata" tostata sottovuoto
Nocciola " Tonda Gentile Trilobata" tostata sottovuotoProdotti
News

17-May-2015
Pietrasanta vini d'autore: Terre d'Italia

17 e 18 maggio 2015 - Chiostro Sant'Agostino, Pietrasanta - Versilia (LU)

Saremo presenti con altre 69 aziende da tutta Italia! Vi spettiamo!
per maggiori informazioni: www.pietrasantavini.it






10-May-2015
Degustazione ONAV - PRODUTTORI FIVI

(Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti)

10 Maggio 2015 - Relais Bellaria, San Lazzaro (Bologna)

Raggiungeteci a Bologna dove potrete degustare e comprare i nostri vini! Per maggiori informazioni: www.onav.it



08-May-2015
Barbaresco a Tavola

Venerdì 8, 15, 22 Maggio - nei ristoranti della zona di Neive, Barbaresco, Treiso e Alba

Cogliete al volo l'occasione di assaggiare in anteprima il Barbaresco 2012 abbinato alla cucina tipica dei migliori ristoranti della nostra zona!
Potrete degustare il nostro Basarin 2012 nella prima serata, l'8 maggio, presso tutti i ristoranti presenti nella locandina che potete scaricare dal sito dell'enoteca: www.enotecadelbarbaresco.it




27-Apr-2015
VINO FOSSILI E STELLE INCONTRI FRA LA TERRA E IL CIELO

Con lo spirito legato alla tradizione che la contraddistingue, l’Azienda Agricola Adriano vi invita ad un ciclo di tre incontri con il geologo Enrico Collo, appassionato divulgatore scientifico, che ci porterà a misurare il trascorrere del tempo con le ere della Terra e con i miti raccontati dalle stelle stagione dopo stagione. 

Le date delle serate: lunedì 27 aprile, lunedì 04 maggio e lunedì  11 maggio alle ore 21 presso la nostra azienda.
Prenotazione obbligatoria (evento a numero chiuso: 50 persone MAX).



Scarica il programma


25-Oct-2014
I primi 20 anni di attività, le immagini della festa

09-Oct-2014
Il Barbaresco 2014. Buono da non credere!

Adesso che le operazioni di vendemmia si sono concluse, ci possiamo sbilanciare: il Barbaresco 2014 sarà senz’altro un vino grande, longevo e ricco di personalità. In un’Italia settentrionale che nel 2014 ha dovuto convivere con un clima dove le fasi fredde hanno spesso superato quelle calde, anche in piena estate, il Piemonte ha potuto contare su condizioni atmosferiche assai migliori che regaleranno vini di ottima qualità e piacevolezza.

In un contesto regionale già positivo, la zona del Barbaresco segnala una situazione ancora più privilegiata, la più lusinghiera probabilmente di tutto il Nord Italia. Dal punto di vista generale, come nel resto del Piemonte, nella zona del Barbaresco l’inverno è stato mite, la primavera si è sviluppata in modo favorevole, in particolare nelle fasi cruciali della fioritura e dell’allegagione. A un’estate alterna, con periodi caldi e altri più freschi, è seguito un mese di settembre “impeccabile”, caldo di giorno e fresco di notte, proprio il clima che più predilige un vitigno tardivo come il Nebbiolo. La pianta ha reagito bene a questo andamento climatico, adattandosi alle susseguenti condizioni atmosferiche. Così, la germogliazione è stata precoce, come la fioritura e l’allegagione; poi, gradatamente, questa precocità si è attenuata, fino a portare la maturazione dei grappoli in un’epoca che potremmo definire canonica.
La lentezza dello sviluppo vegetativo e della maturazione ha evitato alla pianta qualsiasi stress e soprattutto ha aiutato la vite a compiere il cammino verso la maturazione dei grappoli con la giusta lentezza, senza brusche accelerazioni o rallentamenti. Molte zone, soprattutto nell’Italia del Nord-Est, lamentano eccessi di pioggia, con forti accumuli di umidità nel terreno e nell’aria. Anche per questo aspetto, l’aera del Barbaresco è stata privilegiata: sulle colline di Barbaresco, Treiso, Neive e di San Rocco Senodelvio sono caduti oltre 100 millimetri in meno di acqua rispetto al resto del Piemonte. Anche la grandine, che ha colpito molte zone italiane e piemontesi, non ha interessato l’area del Barbaresco e questo è un altro assist a favore della qualità del Barbaresco 2014. Il viticoltore ha fatto il resto: con atteggiamento meticoloso, i vignaioli della zona del Barbaresco hanno assecondato lo sviluppo vegetativo e produttivo delle vigne, intervenendo al momento giusto con i trattamenti necessari e, soprattutto, dedicando ai filari le cure agronomiche che aiutano la pianta a compiere al meglio il percorso annuale.

Alla vendemmia (inizio ottobre 2014), le uve Nebbiolo da Barbaresco hanno conservate intatte la loro integrità e sanità: in cantina sono arrivati grappoli belli, sanissimi, giustamente turgidi, attentamente diradati dall’esperienza di un viticoltore che da anni lavora sulla pianta per equilibrare ciò che la natura regala con eccessiva fertilità.
Questa è la situazione attuale. Ma come saranno i Barbaresco del 2014?
Le previsioni in questo ambito sono più complesse, perché intervengono altri fattori, oggi difficilmente quantificabili.

Tuttavia, qualcosa si può dire in base all’esperienza e ai riscontri analitici di questi giorni: il Barbaresco 2014 sarà senza dubbio ricco di colore, molto ampio di profumi e soprattutto longevo. In questi giorni, qualcuno ha persino tracciato un parallelismo con il glorioso Barbaresco 1971.È difficile dire se sarà così. Ciò che possiamo dire è che il Barbaresco 2014, nella sua individualità ben caratterizzata, assomiglierà soprattutto a se stesso e sarà un vino ricco di personalità, intenso di colore, ampio all’olfatto e con una forte predisposizione a resistere al tempo. Che volete di più in un’annata a cui troppi hanno cantato il de profundis ben prima del necessario?

18-May-2012
20 Maggio 2012 - VOLANDO SUI CRU DEL BARBARESCO

Dall'elicottero i vari cru del barbaresco. Durante NEBBIOLO PRIMA Vittorio ha illustrato i cru del barbaresco dall'elicottero .

Guarda il video.

ADRIANO MARCO E VITTORIO s.s.a. | Fraz. San Rocco Seno d'Elvio, 13A - Alba (CN) - Italy | Tel. +39 0173 362294 | P.IVA 02072270040
2014 © Adriano Vini di Adriano Marco e Vittorio. Tutti i diritti riservati. All rights reserved.  | PRIVACY | COOKIE