DOLCETTO D'ALBA DOC ALDO

Il Dolcetto ha creato la storia della viticoltura di Langa,

è la radice da cui tutto è partito, proprio come nostro nonno Aldo

è la nostra radice di vita, di famiglia e di azienda

ZONA DI PRODUZIONE

Vigneti situati a San Rocco Seno d'Elvio (Alba) esposti a est e ovest.

Altitudine 300 m s.l.m.

VIGNETI E TERRENO
01_icon.png

4 ettari: età media 25 anni su formazioni di Lequio (marne grigie con alternanza di livelli sabbiosi)

VITIGNO

Dolcetto

VENDEMMIA
02_icon.png

Manuale nella seconda decade di settembre

VINIFICAZIONE

Pigiamo e diraspiamo l’uva appena raccolta. La fermentazione è spontanea in vasche di acciaio inox 
a 24°-25°C. Dopo circa una settimana effettuiamo la svinatura.

La fermentazione malolattica è spontanea in acciaio. Stabilizzazione a freddo. Imbottigliamo ad aprile per proseguire l’affinamento in bottiglia per circa 9 mesi.

PRESENTAZIONE
03_icon.png
04_icon.png

Formati disponibili: lt 0.75 e lt 1.5
Alcool 12,5%-13,5% vol.

a seconda delle annate
Rosso rubino con riflessi violacei, profumo vinoso e fragrante con sentori di fruttato in cui riconoscere prugna e ciliegia. Caratteristico sapore secco e asciutto, delicatamente amarognolo.

QUANDO

Non c’è niente di meglio che bere un calice che sa ancora di mosto in fermentazione. Buono subito, ma se avete pazienza 
2 o 3 anni propone evoluzioni interessanti

COME
clessidra.png
05_icon.png

Conservatelo in ambiente privo di luce e poco umido, a temperatura costante mai superiore a 20° C.
Bevetelo a circa 14°-16° C, servito in un calice piuttosto rotondeggiante, per permettere di apprezzare il colore limpido, una buona ossigenazione e la liberazione dei profumi.

ABBINAMENTO CLASSICO

Con il pane e il salame crudo sfiorate la perfezione. Due tra gli antipasti piemontesi per eccellenza sono i suoi compagni ideali: il vitello tonnato e le acciughe al verde. Grandi classici per grandi soddisfazioni.

06_icon.png
07_icon.png
ABBINAMENTO CURIOSO

Con le lumache al forno o in guazzetto. Un colorato pad thai vi sorprenderà per come sia un abbinamento ideale. Un consiglio: scolate dei ravioli fumanti e copriteli con il Dolcetto...

cucchiaio alla mano e godeteveli.

IL COMMENTO DEL PRODUTTORE
IL VIDEO DEL VIGNETO